Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_kiev

Introduzione acquisizione delle impronte digitali

Data:

09/06/2015


Introduzione acquisizione delle impronte digitali

AVVISO IMPORTANTE SUI VISTI DI INGRESSO

 

Si informa tutta l’utenza della Sezione Visti che a partire dal prossimo 23 giugno 2015 sarà introdotto in Ucraina (e negli altri Paesi del Partenariato Orientale) il VIS (Visa Information System) per i Paesi, come l’Italia, che fanno parte dello spazio Schengen. A partire da quella data quindi tutti i Consolati dei Paesi Schengen rappresentati in Ucraina saranno collegati al sistema VIS.

La principale innovazione per tutta l’utenza dell’Ufficio Visti consisterà nel fatto che, a partire dal 23 giugno 2015, tutti i richiedenti il visto di ingresso Schengen dovranno presentarsi di persona, presso questa Sezione Visti oppure presso le filiali di VMS presenti in Ucraina (a seconda del appuntamento ottenuto) nell’ambito della formalizzazione della propria domanda di visto, al fine di consentire i rilevamento dei propri indicatori biometrici (le impronte delle dieci dita rilevate digitalmente, oltre alla fotografia digitale già fornita da tutti i richiedenti).  La procedura  di rilevazione è semplice e rapida e riguarda le richieste di visto Schengen di breve periodo (max 90 gg.  su 180).

I dati biometrici  rilevati verranno conservati  nel sistema VIS e riutilizzati per le richieste di visto per i successivi  5 anni, senza bisogno quindi, a meno di dubbi sull’identità del singolo richiedente, di presentarsi nuovamente in tale arco di tempo.

Sono esentati dall’obbligo di fornire le impronte digitali solo ed esclusivamente le seguenti categorie di persone:

1)    bambini di età inferiore ai 12 anni;

2)    persone per le quali è fisicamente impossibile rilevarle;

3)    Capi di Stato o di Governo e membri dei Governi nazionali (con i membri delle loro delegazioni ufficiali e consorti) esclusivamente nell’ambito di visite ufficiali.

In termini pratici ciò implicherà che la procedura, per  coloro che richiederanno un visto a partire dal 23 giugno sia presso questa Sezione Visti che presso le filiali di VMS presenti in Ucraina, sarà prolungata di pochi minuti per consentire il rilevamento dei dati biometrici.

Gli altri aspetti della procedura per il rilascio del visto ( tariffe consolari, moduli.. etc.) rimarranno invariati.

Tenuto conto che l’implementazione del nuovo sistema comporterà l’introduzione di alcune innovazioni di natura tecnica che necessitano di un periodo minimo di attivazione, le filiali di VMS attive in Ucraina potrebbero regolare, solo per alcuni giorni, la fissazione degli appuntamenti in concomitanza con l’introduzione delle nuove procedure.  Si suggerisce, al riguardo, la consultazione del sito www.italyvms.com.ua.

Per maggiori informazioni sul nuovo sistema si consiglia l’attenta lettura del comunicato stampa concordato a livello europeo, consultabile qui in lingua inglese, ucraina e russa.

Si consiglia di consultare anche (solo in lingua inglese) il disclaimer, factsheet disclaimer e poster per avere maggiori informazioni.


 

 

 


262