Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_kiev

AVVISO DI SELEZIONE PER L’ASSUNZIONE DI UN IMPIEGATO A CONTRATTO LOCALE DA ADIBIRE AI SERVIZI DI COLLABORATORE AMMINISTRATIVO SETTORE TRADUZIONE INTERPRETARIATO

Data:

03/04/2008


AVVISO DI SELEZIONE PER L’ASSUNZIONE DI UN IMPIEGATO A CONTRATTO LOCALE DA ADIBIRE AI SERVIZI DI COLLABORATORE AMMINISTRATIVO SETTORE TRADUZIONE INTERPRETARIATO
L’Ambasciata d’Italia a Kiev,
VISTO il D.P.R. del 5 gennaio 1967 n. 18, concernente l’Ordinamento dell’Amministrazione degli Affari Esteri e successive modificazioni ed integrazioni e da ultimo il Decreto Legislativo 7.4.2000, n. 103;
VISTA la legge 13.08.1980, n. 462, che ha introdotto nuove disposizioni in materia di impiegati a contratto assunti per le esigenze delle Rappresentanze Diplomatiche e degli Uffici Consolari di I categoria, come modificata ed integrata dalla Legge n. 662 del 23.12.1996;
VISTO il D.M. 032/655 del 16.3.2001, concernente le procedure di selezione ed assunzione di personale a contratto;
VISTO il messaggio n. 032 P 0118880 del 02.04.2008 che autorizza l’emanazione del presente avviso
RENDE NOTO che si terranno prove di selezione per l’assunzione di un impiegato a contratto a tempo indeterminato, regolato dalla legge locale, da adibire ai servizi di collaboratore amministrativo nel settore traduzione – interpretariato.
REQUISITI Possono partecipare alle prove i candidati in possesso dei seguenti requisiti: abbiano alla data dell’avviso compiuto i diciotto anni di età; siano di sana costituzione; abbiano la residenza da almeno due anni in Ucraina, fatto salvo quanto previsto dagli articoli 3 e 5 della legge 13 agosto 1980, n.462; siano in possesso di diploma di istruzione secondaria di secondo  grado equivalente;
PROVE I candidati che risponderanno ai requisiti di cui sopra saranno sottoposti alle seguenti prove d’esame:   1) due traduzioni scritte, senza l’uso del dizionario, di un testo d’ufficio dall’italiano all’ucraino e dall’ucraino in italiano,  per ciascuna delle quali i candidati disporranno di un’ora di tempo;  
2) un colloquio consistente in:
 - a) una conversazione in lingua italiana, intesa a verificare l’ottima conoscenza della lingua, le attitudini professionali dei condidati e le loro condizioni di persone effettivamente integrate nell’ambiente locale;
- b) una conversazione in lingua ucraina allo scopo di valutarne l’approfondita conoscenza, nel corso della quale i candidati dovranno effettuare una traduzione orale estemporanea, senza l’uso del dizionario, di un breve testo d’ufficio dalla lingua ucraina in lingua italiana e viceversa;  
3)      prova pratica di uso del personal computer per lo svolgimento di mansioni d’ufficio.  

PUNTEGGI Per conseguire l’idoneità il candidato deve ottenere un punteggio medio finale di almeno 70/100 con votazione non inferiore a 60/100 in ciascuna prova. Il punteggio minimo di 70/100 è comunque richiesto nelle prove di lingua (art. 7 c. 9° del DM 655/2001) Inoltre, per i soli candidati idonei, alla media dei punteggi conseguiti nelle prove ai fini della formazione della graduatoria finale va aggiunto il punteggio  previsto dall’art. 7, comma 8, del precitato DM 655/2001 per il possesso di titoli di studio superiori e le precedenti esperienze lavorative.   

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE Le domande di ammissione alle prove di esame, in carta libera, dovranno pervenire entro e non oltre le ore 24 del giorno 17.04.2008  mediante invio (o consegna a mano) al seguente indirizzo: Ambasciata d’Italia Kiev Yaroslaviv Val 32 b Kiev   o inviate via fax al numero 044 2303103 o al seguente indizzo mail maurizio.nardi@esteri.it  
Al presente avviso viene allegato – ad ogni buon fine – un fac-simile di domanda da utilizzare come modello. Nella domanda i candidati dovranno dichiarare:
1.      la data, il luogo di nascita e il recapito al quale devono essere inviate eventuali comunicazioni;
2.      la cittadinanza o le cittadinanze di cui siano in possesso;
3.      da quanto tempo risiedono in Ucraina;
4.     le eventuali condanne penali comprese quelle inflitte all’estero, nonchè i provvedimenti penali pendenti a loro carico in Italia o all’estero;
5.      la loro posizione nei riguardi degli obblighi militari;
6.      il titolo o i titoli di studio posseduti;
7.     i servizi eventualmente prestati come impiegati presso Pubbliche Amministrazioni, e comunque le precedenti esperienze lavorative con mansioni almeno equivalenti a quelle previste nel bando di assunzione
8.   le cause di risoluzione di eventuali precedenti rapporti di impiego.

Le domande incomplete o presentate oltre il termine sopra indicato non saranno prese in considerazione. La Commissione esaminatrice redigerà un elenco di candidati ammessi a sostenere le prove e li convocherà a mezzo di comunicazione scritta, che verra’ inviata almeno 10 giorni prima della data fissata per le prove stesse. I candidati dovranno presentarsi alle prove d’esame di cui sopra muniti di idoneo documento di riconoscimento in corso di validità.
DOCUMENTAZIONE Il candidato risultato vincitore dovrà produrre la sottoelencata certificazione personale (in originale più una copia autenticata): certificato di nascita; certificato di cittadinanza; certificato di residenza, emesso dalle competenti autorità locali, attestante la residenza in loco da almeno due anni, ovvero, qualora l’ordinamento locale non lo preveda, il certificato di iscrizione AIRE; certificato penale (per il personale di cittadinanza diversa da quella locale dovrà essere presentato, oltre al certificato rilasciato dalle Autorità locali, anche quello del Paese di origine); stato di famiglia; diploma di istruzione secondaria di secondo grado o equivalente (in copia autenticata); si rammenta che i titoli di studio stranieri dovranno essere corredati di traduzione ufficiale e della dichiarazione di corrispondenza o di valore; certificato di sana costituzione fisica.   La certificazione in lingua straniera dovrà essere opportunamente tradotta ed eventualmente legalizzata.
I certificati di cui ai punti 1, 2, 3 e 7 dovranno essere presentati dal candidato entro il termine di 15 giorni dalla data di richiesta.
La restante certificazione invece potrà essere presentata dal candidato stesso anche in data successiva ma, comunque, prima della stipulazione del contratto. Si ricorda che i soli cittadini comunitari potranno presentare apposite dichiarazioni sostitutive in luogo della certificazione di cui ai punti 1, 2, 3, 4, 5 e 6 ai sensi del D.P.R. 445/2000. Si richiama infine l’attenzione degli interessati sul fatto che l’espletamento delle procedure concorsuali predette non è in alcun caso impegnativo per l’Amministrazione e che l’assunzione del candidato che si collocherà primo in graduatoria è in ogni caso subordinata e vincolata all’approvazione ministeriale del contratto e all’apposizione del visto da parte dell’Ufficio Centrale del Bilancio. Per ogni ulteriore informazione e chiarimento rivolgersi  all’Ambasciata d’Italia a Kiev, al numero telefonico 23 03 107 o all’indirizzo e-mail: maurizio.nardi@esteri.it  

Kiev      03.04.2008                                                          L’Ambasciatore d'Italia                                
                                                                                    Pietro Giovanni DONNICI           
IL PRESENTE AVVISO E’ STATO AFFISSO ALL’ALBO DI QUESTA AMBASCIATA IL GIORNO 03 aprile  2008                                                                                                                                           


MODELLO DI DOMANDA          
ALL’AMBASCIATA D’ITALIA KIEV           Yaroslaviv Val 32 B                         01901 KIEV  
Il/La sottoscritto/a __________________________________________________________________nato/a il _________________________________ a ________________________residente a ________________________________________________________________________chiede di essere ammesso/a a partecipare alle prove di selezione di cui all’avviso del  03.04.2008 per l’assunzione di un impiegato a contratto locale, a tempo indeterminato, da adibire ai servizi  di collaboratore amministrativo settore traduzione e interpretariato All’uopo dichiara quanto segue: di possedere la/e seguente/i cittadinanza/e__________________________________________ di risiedere legalmente in Ucraina _____________________________________________ (almeno due anni) di non avere/avere subito condanne penali; (indicare quali) di non avere/avere provvedimenti penali pendenti in Italia o all’estero; (indicare quali) di trovarsi per quanto riguarda gli obblighi militari nella seguente posizione: __________________________________________________________________ di aver conseguito il/i seguente/i titolo/i di studio:________________________________________________________________________________________________________________ di aver prestato servizio come impiegato presso Pubbliche Amministrazioni (indicare quali) dal _________ al _________ e di aver risolto - eventualmente - il rapporto per le seguenti cause:_____________  NB Per quel che concerne i servizi il candidato dovrà fornire prima dell’inizio delle prove di esame  idonea documentazione.__________________________________________________________________ Il/La sottoscritto/a desidera che le eventuali informazioni vengano inviate al seguente indirizzo: (indicare di seguito l’indirizzo e recapito telefonico, nonché l’eventuale fax e indirizzo e-mail) __________________________________________________________________________________ In fede, (Data e firma)

141