Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_kiev

Messaggio

 

Messaggio

 

All’avvio della mia missione in Ucraina, sono felice di poter dare il benvenuto sul sito dell’Ambasciata d’Italia a Kiev ai connazionali, agli amici ucraini ed a tutti gli utenti.

Sempre più l’Ambasciata vuole essere una porta aperta per rinforzare i legami che uniscono l’Italia all’Ucraina, basati su una lunga storia di rapporti tra i nostri popoli e che si estendono come raggi in tutti i campi dell’attività quotidiana, dalla politica all’economia, dalla cultura alle scienze.



Nei secoli l’Italia è infatti stata presente in Ucraina, lasciando alcune delle tracce più significative dell’intreccio tra le nostre arti e tradizioni: da Palazzo Marinskij alla Chiesa di Sant’Andrea a Kiev, la scalinata Potyomkin ed i meravigliosi palazzi di Odessa sono alcune delle più belle testimonianze vive di questo rapporto. Passando per la Basilica di Santa Sofia, restaurata nel tempo da architetti italiani che hanno contribuito a renderla patrimonio dell’umanità.


Ritengo che la bellezza delle arti si rifletta nell’accoglienza calorosa che l’Ucraina riserva ai cittadini italiani, sia tra quelli che alimentano un flusso turistico in ripresa sia tra coloro i quali hanno scelto questa terra per stabilirvisi. Nonché nell’attrazione e l’affetto che gli amici ucraini sempre dimostrano per l’Italia, la sua cultura e quell’eccellenza del Made in Italy che le nostre aziende portano qui con costante impegno.


Il ventaglio dei nostri rapporti è quindi ampio. L’Italia è vicina all’Ucraina e la sostiene nel suo percorso europeo così come ne sostiene il processo di riforme e di crescita economica, incoraggia i contatti a livello di società civile - ed in particolar modo di giovani e studenti - ed apprezza il contributo della numerosa comunità ucraina che vive in Italia.


Non posso che augurarmi, con voi, che anche con il contributo dell’Italia l’Ucraina possa guardare ad un presente di rilancio e ad un futuro di stabilità e prosperità. A questo obiettivo dedicherò il mio impegno quotidiano, per rafforzare ed estendere i rapporti tra i nostri due Paesi e cogliere le opportunità di sviluppo che sul piano politico, economico e culturale possono ulteriormente arricchire la nostra amicizia.

 

 

 


35