mappa   contatti        
Teatro La Scala

Benvenuti sul sito web dell'Ambasciata d'Italia a Kiev
Ambasciata d'Italia in Ucraina
Ambasciata d'Italia a Kiev
Vul. Yaroslaviv Val 32b
01901 Kiev
Tel: +38 044 2303100
Fax: +38 044 2303103
e-mail: ambasciata.kiev@esteri.it
e-mail per comunicazioni PEC ufficiali (provenienti solo da PEC e firma digitale): amb.kiev@cert.esteri.it

 
 
 
 

 

CELLULARE EMERGENZE: (00380)503102111
PER CONTATTARE IL FUNZIONARIO DI TURNO 
NEI GIORNI DI CHIUSURA DELL'AMBASCIATA E FUORI DALL'ORARIO DI LAVORO,

SOLO PER CASI DI GRAVE EMERGENZA, CLICCARE QUI
   

 
  Referendum costituzionale 4 dicembre 2016      


 

I Edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo
(Ucraina, 21-27 novembre)

  SettimanaCucinaItaliana  
 
 

 
 
 
 
  Terremoto Amatrice 2016
 
Per avere informazioni dall’estero sul sisma che ha colpito l’Italia Centrale è attivo il numero di emergenza della Protezione Civile +39-06-82888850

  ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO E CONTATTI:

Cancelleria consolare 
MATTINA Dal lunedì al giovedì dalle ore 9:15 alle ore 13:15 e il venerdì dalle ore 9:15 alle ore 11:15. POMERIGGIO Lunedì, martedì e giovedì dalle ore 15:00 alle ore 17:00. e-mail: consolato.kiev@esteri.it
fax: +38 044 2303124

Sezione visti
MATTINA Dal lunedì al giovedì dalle ore 9:15 alle ore 13:15 e il venerdì dalle ore 9:15 alle ore 11:15. POMERIGGIO Lunedì, martedì e giovedì dalle ore 15:00 alle ore 17:00.
Le domande di visto possono essere presentate anche attraverso il Centro Visti per l’Italia (Visa Management Service), fornitore esterno di servizi autorizzato che collabora con questa Ambasciata nella raccolta delle domande di visto a Kiev e nel territorio dell’Ucraina.
Per informazioni: www.italyvms.com.ua                                                                  

Festivita' osservate presso la sede:

 1)      01/01/2016   Capodanno                               
 2)      06/01/2016   Epifania                                  
 3)      07/01/2016   Natale Ortodosso                    
 4)      28/03/2016   Lunedì dell’Angelo         
 5)      25/04/2016   Festa della Liberazione                                      
 6)      01/05/2016   Festa del Lavoro                   
 7)      09/05/2016   Festa Vittoria ucraina                 
 8)      02/06/2016   Festa Nazionale Repubblica         
 9)      15/08/2016   Festa dell’Assunzione             
10)     25/12/2016   Natale                                          
11)     26/12/2016   Santo Stefano                          
  

       

AVVISO PER GLI STUDENTI UNIVERSITARI CHE INTENDONO IMMATRICOLARSI PRESSO UNIVERSITA' ITALIANE CON PROVE DI AMMISSIONE ED ESAMI DI IDONEITA’
       
Ai fini dell'immatricolazione ai corsi di laurea presso le Università italiane, si informa che coloro che devono sostenere prove di ammissione ed esami di idoneità linguistica presso gli Atenei di destinazione, dovranno presentare domanda di visto per "turismo" al fine di sostenere l'esame di ammissione. In caso di esito positivo dell’esame di ammissione, una volta rientrati in Ucraina gli interessati potranno presentare domanda di visto di studio previo appuntamento telefonico da prendere con congruo anticipo presso il VMS (tel. +380442203200) oppure via e-mail presso questi Uffici (
sezionevisti.kiev@esteri.it).
 
Per ulteriori informazioni, si prega di consultare i siti internet
www.italyvms.com.ua oppure http://vistoperitalia.esteri.it.  

 
 

 


La situazione complessiva in Ucraina, in particolare nelle regioni sud-orientali del Paese, rimane instabile, fluida ed imprevedibile.

Per quanto riguarda Kiev,si raccomanda di osservare una ragionevole prudenza negli spostamenti nella Capitale, specie in occasione di manifestazioni ed assembramenti, e di informarsi costantemente sull’evolvere della situazione attraverso i media locali.
Le Autorità ucraine hanno rafforzato le misure di sicurezza ed innalzato il livello di allerta a Kiev e nelle altre principali città. 

Nelle restanti Regioni centro-occidentali dell’Ucraina, la situazione appare al momento relativamente calma ma si consiglia comunque di adottare prudenza negli spostamenti, non potendosi escludere, nel quadro di imprevedibile instabilità e di tensione politica che caratterizza il Paese, un peggioramento nelle condizioni di sicurezza.

Si segnala che nella zona limitrofa alla centrale nucleare di Chernobyl, per un raggio di 30 km, è stata istituita un'area dove è vietato l'accesso.

Per quanto riguarda la Repubblica Autonoma di Crimea, il traffico aereo nell'intera penisola è limitato ed i collegamenti aerei con il resto dell’Ucraina sono sospesi. A seguito dell’annessione della Crimea da parte della Federazione Russa, le Autorità ucraine hanno inoltre adottato misure stringenti nei transiti in territorio ucraino da e per la Crimea, consentendo l’accesso alla penisola solo previo rilascio di un permesso speciale rilasciato dal Servizio Statale ucraino per le migrazioni. Non è, tra l’altro, consentito l’ingresso via terra dalla Crimea nel resto dell’Ucraina a coloro che abbiano fatto ingresso nella penisola attraverso la Federazione Russa. Ai connazionali presenti in Crimea si consiglia di valutare la possibilità di allontanarsi temporaneamente dalla regione, in considerazione dell’estrema difficoltà di garantire la normale tutela consolare in un territorio di fatto non sotto il controllo delle Autorità ucraine. Si raccomanda in ogni caso di evitare gli assembramenti e di mantenere la massima prudenza.

Si consiglia di non effettuare viaggi a qualsiasi titolo anche nelle regioni di Donetsk e Lugansk.
Il quadro nelle Regioni Orientali (Donetsk e Lugansk) resta particolarmente teso ed instabile, con continue violazioni del regime di cessate-il-fuoco stabilito dagli accordi raggiunti a Minsk da ultimo il 12 febbraio 2015. Scontri e colpi di artiglieria vengono segnalati quotidianamente in diversi centri abitati dell’area, con vittime anche tra i civili.
Gli scontri armati iniziati nell’aprile 2014 tra Forze Armate e milizie antigovernative, tuttora sporadici ma continuativi, hanno sinora causato migliaia di vittime e di feriti nonché un’emergenza umanitaria caratterizzata da un numero elevatissimo di profughi. Numerose infrastrutture nelle province di Donetsk e Lugansk sono gravemente danneggiate e si registrano gravi carenze nell’erogazione di servizi essenziali. Nelle zone interessate dagli scontri si continuano a verificare, inoltre, episodi di fermo e detenzione da parte dei miliziani anti-governativi ai danni di giornalisti, cittadini stranieri, forze di sicurezza e missioni di monitoraggio internazionali (in particolare quelle OSCE).
La situazione rende estremamente difficoltosi gli spostamenti nella regione, sia in ingresso che in uscita. Le Autorità ucraine impediscono l’ingresso nel resto del Paese agli stranieri entrati in Ucraina attraverso la porzione di frontiera russo-ucraina sotto il controllo dei miliziani anti-governativi.  Il principale aeroporto della zona, a Donetsk, teatro di violenti combattimenti e di perduranti scontri armati, non è più operativo. Il trasporto terrestre nella regione e’ soggetto a continue interruzioni e a rallentamenti dovuti ai numerosi posti di blocco. Le stazioni ferroviarie di Donetsk e Lugansk risultano parzialmente funzionanti e il traffico ferroviario risulta soggetto a repentine interruzioni.
In considerazione della situazione sul terreno, che rende particolarmente difficoltoso assicurare la normale assistenza consolare in un territorio in buona parte fuori del pieno controllo delle Autorità centrali di Kiev e interessato da operazioni militari, e più in generale delle deteriori condizioni generali di sicurezza nell’area, si sconsigliano vivamente viaggi a qualsiasi titolo nelle regioni di Donetsk e Lugansk. Ai connazionali eventualmente presenti nella zona si ribadisce l’invito ad allontanarsi.

Si continua a registrare un clima di tensione nel Paese, in particolare nei principali centri abitati, con la possibilità che si verifichino incidenti. Si raccomanda di limitare al massimo i viaggi nelle zone prossime alla frontiera con la Moldova, nella regione di Kherson confinante con la Crimea e in quelle regioni e citta’ dell’est e del sud del Paese vicine alle aree interessate dagli scontri militari in corso, prestando la massima attenzione, tenendo un comportamento improntato a cautela e seguendo in ogni circostanza le indicazioni delle Autorità locali.

Il Paese condivide inoltre con il resto del mondo la crescente esposizione al rischio del terrorismo internazionale; si consiglia pertanto ai connazionali di registrare i dati relativi al viaggio sul sito DoveSiamoNelMondo

Avvertenze
Si consiglia di:
- non soggiornare nelle periferie delle grandi città;
- non alloggiare in alberghi di 2a categoria;
- non recarsi nei parchi cittadini nelle ore notturne.

In considerazione delle mediocri condizioni delle strade, è opportuno attenersi ai seguenti suggerimenti:
- viaggiare di giorno;
- mantenersi sulle strade principali;
- rispettare rigorosamente i limiti di velocità;
- rispettare gli obblighi relativi all'uso delle cinture di sicurezza e del casco.

Mettersi alla guida avendo consumato bevande alcoliche e’ tassativamente proibito (vige il principio della tolleranza zero).

Attenzione: molti cittadini stranieri riferiscono di essere stati fermati, sulle strade e autostrade ucraine, da poliziotti o presunti tali che, adducendo infrazioni di vario tipo, minacciano ritorsioni e chiedono somme di danaro.
E’ bene, in questi casi, non avallare tali richieste, ma pretendere di essere accompagnati presso il più vicino posto di Polizia da dove poter contattare l’Ambasciata ai numeri di emergenza, e raccogliere, qualora si ritenesse opportuno in seguito, elementi certi e circostanziati per una denuncia.

Si consiglia di registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare in Ucraina nel sito DoveSiamoNelMondo.

Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga (leggere o pesanti): il possesso e lo spaccio di droga sono punibili con pene variabili, a seconda dei casi, fino ad un massimo di 12 anni di reclusione.

Normativa locale prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori: la casistica riguardante le violazioni commesse da turisti a danno dei minori è limitata. La pedofilia è punita dal codice ucraino con pene detentive fino ad un massimo di 15 anni. Lo sfruttamento della prostituzione è perseguito. Va ricordato che coloro che commettono all'estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione), secondo la legge italiana, vengono comunque perseguiti al rientro in Italia.

In caso di problemi con le Autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare l’Ambasciata d’Italia a Kiev per la necessaria assistenza.

Si invita inoltre a monitorare gli sviluppi mantenendosi aggiornati attraverso i media ed i siti istituzionali, consultando in particolare il sito
www.viaggiaresicuri.it


 
     
 

 
 

 
Visti
 AVVISO VISTI 


 
COMUNICATO AMBASCIATE G7 SULLA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA IN UCRAINA (INGLESE). http://ukraine.usembassy.gov/mobile/statements/g7-05272016.html


COMUNICATO SULLA LIBERAZIONE DI NADIA SAVCHENKO: Soddisfazione dell'Italia per il rilascio di Nadia Savchenko. http://www.esteri.it/mae/it/sala_stampa/archivionotizie/comunicati/2016/05/soddisfazione-del-ministro-gentiloni.html

 
I Edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo (Ucraina, 21-27 novembre)
Link al comunicato e al programma
COMUNE DI BONEFRO (CB) - PUBBLICITA' BANDO DI CONCORSO PER L'ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI POPOLARI DI E.R.P
Il Comune di Bonefro (CB) ha reso noto - con bando in data 20 ottobre 2016 un concorso per l'assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica. Le domande dovranno essere inviate per posta raccomandata A/R al seguente indirizzo: - Comune di >>>
ELEZIONI AMMINISTRATIVE NELLA REGIONE SICILIANA DEL 27 NOVEMBRE 2016
Si inoltra la nota della Regione Siciliana n. 14674 del 06/10/2016 concernente il Decreto assessoriale n. 211 del 03/10/2016, con il quale sono state fissate le elezioni dei Sindaci e dei Consigli comunali presso i Comuni di Scicli e Altavilla Milicia.Le >>>
REFERENDUM COSTITUZIONALE - 4 DICEMBRE 2016
Referendum Costituzionale - 4 dicembre 2016 Con Decreto del Presidente della Repubblica del 27 settembre 2016, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale >>>
Bando assegnazione alloggi di edilizia sociale a Oleggio
Documenti: BANDO DICHIARAZIONE DOMANDA Possono partecipare entro e non oltre il 28 dicembre 2016 (data comprensiva della proroga di 30 giorni al termine del 28 novembre 2016 previsto per la presentazione delle domande) anche i cittadini italiani >>>
IMMATRICOLAZIONE UNIVERSITA' PER GLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2015/2016 e 2016/2017. PUBBLICAZIONE DEI CALENDARI E AVVIO APERTURA DELLE PRE-ISCRIZIONI
Si allegano le relative disposizioni, concernenti gli anni accademici: 2015-2016 2016-2017
RICHIESTA DELLA CITTADINANZA ITALIANA PER MATRIMONIO - NUOVO SISTEMA DI INOLTRO TELEMATICO DELLE DOMANDE
Per informazioni, cliccare qui.
Tariffe consolari a decorrere dal giorno 8 Luglio 2014
Si comunicano gli importi delle percezioni consolari relative alla domanda di riconoscimento della cittadinanza italiana di persona maggiorenne e all'introduzione di un contributo amministrativo in relazione al rilascio del solo passaporto ordinario. I >>>
Davide La Cecilia
L'Ambasciatore
Davide La Cecilia
   Messaggio

Benvenuti in Italia
Ministero degli Affari Esteri
Governo Italiano

Europa - il portale dell'Unione Europea
Sfera Grande di Arnaldo Pomodoro
Rete Diplomatica Italiana
©2006